una freccia per l’italia

Col passare del tempo si è diffusa in me la convinzione che viaggiare rappresenta tante cose tra cui “raggiungere una meta”; proprio ieri invece ho riscoperto il piacere un pò sopito di “attraversare dei luoghi per raggiungere la meta” vivendo il viaggio in maniera un po più intensa; il diffuso utilizzo di trasferimenti aerei ha in parte rivoluzionato il mio concetto di viaggio soprattutto da quanto il lungo raggio rappresenta spesso la mia destinazione favorita.Feel the World

Ieri però ho riscoperto e vissuto fantastiche sensazioni attraverso il territorio italiano spostandomi da Roma a Torino a bordo di un bellissimo Frecciarossa ad Alta Velocità, gioiello tecnologico del trasporto ferroviario fornito dalla nostra compagnia di bandiera. Grazie anche all’ abbondante nevicata del giorno prima ho potuto apprezzare i luoghi attraversati dall’ infrastruttura ad alta velocità, in condizioni surreali e da una prospettiva assolutamente unica e di pregevole incanto. Su questa valutazione avrà influito sicuramente l’ottima condizione in cui ho viaggiato all’interno della carrozza standard ma devo dire che ho goduto veramente tanto di questo trasferimento come non mi accadeva da tempo. Questo treno fornisce un ottima esperienza al viaggiatore garantendo una bellissima visuale da finestrini ampi e sempre puliti, confort di viaggio eccezionali con poltrone comode e reclinabili, servizi igienici lindi, temperatura giusta, connessione wi-fi stabile e gratuita, informazioni e comunicazioni di viaggio efficienti e sempre disponibili (su monitor e on-line), prese di corrente elettrica a 220 Volt, tavolini a scomparsa, servizio bar/ristorazione sempre presenti, prezzi competitivi. Attenta alle esigenze del momento, la compagnia ha anche introdotto un apposita area “silenzio/relax” in cui sono assolutamente banditi i telefoni cellulari e le conversazioni ad alta voce in modo da offrire esperienze del tutto rilassanti.

In 3h10’ collega le città di Roma e Milano (e viceversa), in 4h05’ Roma e Torino, attraverso la Sabina, l’Alta Tuscia, la Maremma Toscana, l’Appennino Tosco-Emiliano, la Pianura Padana fino a ridosso delle Alpi Cozie e Graie alla velocità di 250km/h con punte di 300km/h, ove possibile; territori incredibili spesso del tutto incontaminati e paesaggi emozionanti in un susseguirsi di istantanee nei miei occhi e di emozioni nel mio cuore. Devo aggiungere di aver percepito una sensazione di benessere simile a quella vissuta a bordo di compagnie aeree eccezionali come Emirates, Quantas o Singapore Airlines, provando finalmente orgoglio per un prodotto assolutamente nostrano frutto di sinergia tra ingegneria dell’infrastruttura e dei mezzi e commercializzazione del brand e dei servizi. Ben fatto!

Autore: skyray – Feel the World
Pubblicato: 14 feb 2013 – 64 visualizzazioni

Article Translator:

lascia una traccia del tuo passaggio...

Nome o Nick: * obbligatorio

E-mail: (non viene pubblicato) * obbligatorio

Web Personale

Messaggio:**

** Per contrastare l'attivita' di Spam, ogni messaggio viene verificato prima della sua pubblicazione.